Avvio delle procedure sperimentali di controllo ACE

Si riporta comunicazione da parte della Regione Emiglia Romagna raltiva alle nuove procedure di controllo degli ACE.

 

Le comunichiamo che l’Organismo di Accreditamento Regionale, istituito presso il Servizio Energia della Regione Emilia-Romagna, a partire da mercoledì 30 NOVEMBRE avvierà – in via sperimentale – il sistema di controllo a campione delle attività di certificazione energetica degli edifici svolte dai soggetti accreditati, ai sensi del punto 6.2 lett. c) della Deliberazione di Assemblea Legislativa n. 156/08.

Desideriamo quindi informarLa del fatto che un ACE da Lei registrato potrebbe essere selezionato per la effettuazione di un controllo. Pertanto, La informiamo che:Dal 1° gennaio 2009 pertanto, in conformità alle disposizioni di cui al punto 5.11 della D.A.L. 156/2008, il Soggetto Certificatore dovrà trasmettere l’attestato di certificazione energetica all’Organismo regionale di Accreditamento mediante inserimento dei dati nella apposita sezione del sito www.regione.emilia-romagna.it/energia, ottenendo ricevuta informatica contenente il codice univoco di identificazione dell’attestato medesimo.

– i controlli vengono realizzati in via sperimentale su un campione definito di certificati in fase di registrazione per testare l’efficacia degli strumenti metodologici messi a punto nell’ottica della successiva fase a regime: pertanto, i risultati dell’attività di controllo non produrranno alcun effetto in termini di sanzioni e/o segnalazione a soggetti esterni;

– i controlli vengono effettuati prima dell’emissione definitiva (registrazione) dell’attestato di certificazione in corso di elaborazione, in modo da consentirne l’eventuale correzione. Tale eventualità, vista la natura sperimentale dei controlli, rimane comunque nelle piene facoltà del soggetto certificatore;

– l’esecuzione dei controlli è affidata all’Organismo di Certificazione CERMET , cui è stato affidato tale incarico previo espletamento di bando di gara indetto dalla Regione Emilia Romagna, che si avvale della collaborazione dell’Università di Bologna-DIENCA in grado di fornire un contributo ad elevato contenuto tecnico-professionale.

In considerazione a quanto sopra, chiediamo la Sua gentile collaborazione in caso venisse selezionato per l’attività di controllo sperimentale. Per garantire il massimo della trasparenza, Le forniamo di seguito una sintetica descrizione della procedura che è stata messa a punto per l’esecuzione dei controlli:

– in fase di registrazione dell’attestato, il sistema SACE effettua automaticamente una serie di controlli incrociando i dati che sono stati inseriti per la compilazione dell’attestato di certificazione, effettuando in tempo reale una profilatura (sulla base di predefiniti elementi di analisi) del suo livello di criticità;

– sulla base di tale profilo, il sistema effettua una selezione casuale di attestati in corso di registrazione: nel caso il Suo attestato sia stato campionato, al momento della registrazione definitiva il sistema SACE provvede a sospendere la procedura di registrazione, comunicando le successive modalità di esecuzione del controllo;

– per effettuare tale controllo vi è la necessità di assumere ulteriori elementi di conoscenza: il sistema Le proporrà quindi una serie di maschere in cui inserire i dati di base utilizzati per il calcolo del rendimento energetico (es: trasmittanze termiche unitarie dei singoli elementi dell’involucro, etc.). A regime, tale attività sarà agevolata dalla possibilità di trasmettere un file di interscambio .xml all’uopo predisposto;

– una volta ottenuti i dati, il sistema effettua una successiva verifica di congruità: a seguito di ciò, il profilo di criticità può subire correzioni. A questo punto, il sistema procede ad un secondo campionamento: nella maggior parte dei casi – non campionati – il sistema riattiverà la funzione di registrazione definitiva, e l’attestato potrà essere emesso (numerato);

– per i casi campionati, si procederà invece ad una successiva fase di verifica “in campo”: i soggetti certificatori “campionati” saranno contattati dal nucleo di verifica incaricato, che – entro le successive 48 ore lavorative – provvederà a prendere accordi per effettuare la verifica presso la sede del certificatore visionando – eventualmente – anche l’edificio oggetto di certificazione;

– terminata la verifica, al soggetto certificatore verrà rilasciato:

(1) un Rapporto Attività, con registrazione di tutti i dati identificativi dell’attività di controllo
(2) le Check-List compilate dal valutatore incaricato, con registrazione dei riscontri rilevati in campo.

Si potrà quindi procedere alla registrazione definitiva dell’attestato. I dati raccolti, resi anonimi, saranno trattati dall’Organismo di Accreditamento nel pieno rispetto delle condizioni di protezione della privacy previste dalle norme di legge, ed utilizzati unicamente a fini statistici.

HAI QUALCHE DOMANDA?
Compilando il seguente form sarai ricontattato da un nostro consulente.

Contattami qui 

Articoli Similari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.