DECRETO UCRAINA – D.L. 21 DEL 21.03.2022: Misure per il contenimento dei prezzi Energia Elettrica e GAS

Con DL 21 del 21.03.2022 “Decreto Ucraina” relativo a misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina sono approvate diverse misure per il contenimento dei prezzi energetici. Si riporta di seguito sintesi dei principali contributi ed interventi.

 

PMI – PICCOLE E MEDIE IMPRESE: Credito d’imposta.

Contributo, sotto forma di credito d’imposta, a favore delle imprese per l’acquisto di energia elettrica (art. 3) sulla spesa del periodo Aprile – Giugno 2022.

Per tutte le imprese con fornitura di energia elettrica con potenza disponibile pari o superiore a 16,5KW (diverse dalle imprese energivore di cui al DM 21.12.2017) è riconosciuto un contributo straordinario, sotto forma di credito di imposta, pari al 12% della spesa sostenuta per l’acquisto della componente energetica effettivamente utilizzata nel secondo trimestre 2022 (Aprile – Giugno 2022).

Per il riconoscimento del contributo occorre che la spesa sostenuta per l’acquisto della componente energetica del primo trimestre 2022 (al netto di imposte e sussidi) abbia subito un incremento del costo per KWh superiore al 30% rispetto al primo trimestre 2019.

SPESA GENNAIO – MARZO 2022 > 30% SPESA GENNAIO – MARZO 2019

 

Contributo, sotto forma di credito d’imposta, a favore delle imprese per l’acquisto di GAS (art. 4) sulla spesa del periodo Aprile – Giugno 2022.

Per tutte le imprese (diverse dalle imprese gasivore di cui al DM 21.12.2021) è riconosciuto un contributo straordinario, sotto forma di credito di imposta, pari al 20% della spesa sostenuta per l’acquisto del GAS naturale consumato nel secondo trimestre 2022 (Aprile – Giugno 2022).

Per il riconoscimento del contributo occorre che la media dei prezzi di riferimento del Mercato Infragiornaliero (MI-GAS) pubblicati dal GME, abbia subito un incremento superiore al 30% rispetto al medesimo trimestre 2019.

MI-GAS GME  GENNAIO – MARZO 2022 > 30% MI-GAS GME   GENNAIO – MARZO 2019

 

MI-GAS Gen-Mar 2019 = 20,93€/MWh = 22,15€/smc

MI-GAS Gen-Mar 2022 = 103,14€/MWh = 106,15€/smc (dato provvisorio al 22.03.2022)

 

 

IMPRESE ENERGIVORE E GASIVORE: Credito d’imposta.

Contributo, sotto forma di credito d’imposta, a favore delle imprese ENERGIVORE (Art. 5 e Art, 4 del DL 01.03.2022) sulla spesa del periodo Aprile – Giugno 2022.

Alle imprese ENERGIVORE di cui al DM 21.12.2017) è riconosciuto un contributo straordinario, sotto forma di credito di imposta, pari al 25% della spesa sostenuta per l’acquisto della componente energetica effettivamente utilizzata nel secondo trimestre 2022 (Aprile – Giugno 2022).

Per il riconoscimento del contributo occorre che la spesa sostenuta per l’acquisto della componente energetica del primo trimestre 2022 (al netto di imposte e sussidi) abbia subito un incremento del costo per KWh superiore al 30% rispetto al primo trimestre 2019.

SPESA GENNAIO – MARZO 2022 > 30% SPESA GENNAIO – MARZO 2019

 

Il credito di imposta è riconosciuto anche in relazione alla spesa per l’energia elettrica prodotta  dalle  imprese e dalle stesse autoconsumata  nel  secondo trimestre 2022. In tal caso l’incremento del costo per kWh di energia elettrica prodotta e autoconsumata è calcolato con riferimento  alla

variazione  del  prezzo  unitario  dei  combustibili  acquistati   ed utilizzati dall’impresa per  la  produzione  della  medesima  energia elettrica e il credito di imposta  è  determinato  con  riguardo  al prezzo convenzionale dell’energia elettrica pari alla media, relativa al secondo trimestre 2022, del prezzo  unico  nazionale  dell’energia elettrica.

 

Contributo, sotto forma di credito d’imposta, a favore delle imprese GASIVORE sulla spesa del periodo Aprile – Giugno 2022.

Alle imprese GASIVORE di cui al DM 21.12.2017 (esclusi gli usi termoelettrici es. cogenerazione) è riconosciuto un contributo straordinario, sotto forma di credito di imposta, pari al 20% della spesa sostenuta per l’acquisto del medesimo GAS consumato nel secondo trimestre 2022 (Aprile – Giugno 2022).

Per il riconoscimento del contributo occorre che la media dei prezzi di riferimento del Mercato Infragiornaliero (MI-GAS) pubblicati dal GME, abbia subito un incremento superiore al 30% rispetto al medesimo trimestre 2019.

MI-GAS GME  GENNAIO – MARZO 2022 > 30% MI-GAS GME   GENNAIO – MARZO 2019

 

MI-GAS Gen-Mar 2019 = 20,93€/MWh = 22,15€/smc

MI-GAS Gen-Mar 2022 = 103,14€/MWh = 106,15€/smc (dato provvisorio al 22.03.2022)

Per il contributo di cui sopra è considerata impresa a forte consumo di GAS quella operante nei settori merceologici di cui all’allegato 1 del DM 21.12.2021 n. 504 e che ha consumato, nel primo trimestre dell’anno 2022, un quantitativo di GAS per usi energetici non inferiore a 23.646 smc

 

 

SOSTEGNO ALLE IMPRESE – RATEIZZAZIONE FATTURE DI FORNITURA ENERGIA ELETTRICA E GAS MAGGIO-GIUGNO 2022:

Possibilità di richiesta di RATEIZZAZIONE.

Le imprese con sede in Italia, clienti finali di energia elettrica e di gas, possono richiedere ai relativi fornitori con sedi in Italia, la rateizzazione degli importi dovuti per i consumi energetici, relativi ai mesi di Maggio e Giugno 2022, per un numero massimo di rate mensili non superiore a ventiquattro.

 

RIDUZIONE IVA AL 5% FORNITURE GAS PROROGATA PER IL TRIMESTRE APRILE – GIUGNO 2022

Il DL n. 17 del 01.03.2022 proroga, inoltre, la riduzione dell’IVA al valore del 5% per il GAS usato per usi civili e industriali (esclusi gli usi termoelettrici).

HAI QUALCHE DOMANDA?
Compilando il seguente form sarai ricontattato da un nostro consulente.

Contattami qui 

Articoli Similari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *