DIAGNOSI ENERGETICA: TERMINE AL 05 DICEMBRE 2019

La Diagnosi Energetica è obbligatoria per le imprese cos’ come identificato dal D.Lgs. 102/2014. Il termine è fissato entro il 05 Dicembre 2019 e deve essere ottemperata ogni quattro anni.

Le imprese obbligate sono:

Grandi imprese: con oltre 250 dipendenti da almeno due anni e un fatturato superiore a € 50.000.000 o un bilancio superiore a € 43.000.000;

Imprese energivore: cioè con alto consumo di energia elettrica e iscritte ad un apposito elenco. Questa iscrizione è obbligatoria per potere accedere alle agevolazioni.

Per le imprese che sono contemporaneamente Grandi imprese e imprese energivore, ai fini di compilazione dei documenti della diagnosi energetica, secondo quanto chiarito dal MISE e dall’ENEA, sono da considerarsi a tutti gli effetti grandi imprese.

Le imprese con sistema di gestione volontario EMAS, ISO 50001 o EN ISO 14001, comprendente una diagnosi energetica conforme ai requisiti dell’Allegato 2 del D.lgs. 102/2014 devono inviare la Diagnosi all’ENEA ma sono esenti dall’esecuzione periodica.

La diagnosi energetica è lo strumento necessario per capire in che modo l’energia viene utilizzata, quali sono le cause degli eventuali sprechi ed eventualmente quali interventi possono essere suggeriti, un piano energetico che valuti non solo la fattibilità tecnica ma anche e soprattutto quella economica delle azioni proposte.

Esistono molteplici finalità, tra loro interconnesse:

  • risparmio energetico attraverso l’individuazione di soluzioni su misura
  • maggiore ecosostenibilità d’ impresa
  • maggiore sicurezza sul lavoro
  • maggiore efficienza e competitività
  • strumento di riposizionamento del brand aziendale

HAI QUALCHE DOMANDA?
Compilando il seguente form sarai ricontattato da un nostro consulente.

Contattami qui 

Articoli Similari