Efficienza energetica 2,5 milioni di fondi stanziati dall’Umbria

La regione Umbria ha approvato il bando per la concessione di contributi ad enti pubblici fi nalizzati alla realizzazione di interventi di piccole dimensioni di effi cientamento energetico degli edifici. Il bando, emanato nell’ambito dell’Azione chiave 4.2.1 «Promozione dell’ecoefficienza e riduzione dei consumi di energia primaria negli edifici e strutture pubbliche» del Programma operativo Fesr 2014-2020 favorisce e promuove la realizzazione di interventi di efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico.

Lo stanziamento di 2,5 milioni di euro è rivolto amministrazioni comunali, amministrazioni provinciali, amministrazione regionale, Agenzia per il diritto allo studio universitario dell’Umbria (Adisu), Aziende sanitarie e Aziende ospedaliere.
Sono ammissibili a contributo esclusivamente le spese effettivamente sostenute dai soggetti beneficiari per la realizzazione degli interventi di efficientamento ammessi al Conto termico 2.0, comprovate da fatture quietanzate o da documenti contabili di valore probatorio equivalente.
Sono ammissibili le istanze di partecipazione riferite ad interventi di efficientamento energetico che siano realizzati su edifici o strutture di proprietà pubblica, adibiti ad uso pubblico ed effettivamente utilizzati almeno dal 29 febbraio 2016.
Il contributo concedibile per ciascuna istanza di partecipazione è pari al 35% delle spese ammissibili a finanziamento.
Nel caso di istanze riferite ad «edifici ad energia quasi zero» il contributo concedibile è pari al 25% delle spese ammissibili a finanziamento. La scadenza del bando è fissata al 31 maggio 2016.

 

[Articolo tratto da Italia Oggi del 29.04.2016]

HAI QUALCHE DOMANDA?
Compilando il seguente form sarai ricontattato da un nostro consulente.

Contattami qui 

Articoli Similari