Pubblicato il bando della Regione Veneto POR 4.2.1. – Interventi per il risparmio energetico e riduzione delle emissioni di gas

POR VENETOLa Regione Veneto, all’interno del POR (Programma Operativo Regionale) ha approvato con DGR nr. 771 del 29 maggio 2017 il bando relativo alla misura 4.2.1. “Incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive compresa l’installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l’autoconsumo, dando priorità alle tecnologie ad alta efficienza”.

Il bando è rivolto alle PMI attive da almeno 12 mesi, ubicate in Veneto, appartenenti ai settori di attività ATECO indicati in allegato B del medesimo bando, riferiti alla sede presso la quale si realizza l’intervento.

Gli interventi agevolabili possono essere:

– diagnosi energetiche di 1^ e 2^ livello, e conseguente realizzazione degli interventi;

– monitoraggio continuo dei flussi energetici ed elaborazione delle buone prassi aziendali;

– installazione di impianti ad alta efficienza, di sistemi e componenti (quali ad esempio sostituzione di motori elettrici, installazione di inverter, rifasamento, sostituzione di gruppi di continuità, sistemi di controllo) in grado di contenere i consumi energetici nei processi produttivi (con particolare riferimento ai settori “Energy Intensive”, al settore commerciale ed al settore turistico), nonché utilizzo di energia recuperata dai cicli produttivi;

– installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l’autoconsumo (tra cui gli impianti fotovoltaici);

– cogenerazione industriale; – interventi di efficientamento energetico di immobili produttivi;

– realizzazione di audit energetici;

– interventi di tipo “soft” (quali ad esempio l’installazione di sistemi di controllo dei consumi, etc.) possono essere effettuati soltanto con la realizzazione conseguente di interventi cosiddetti “hard” (quali ad esempio la riconfigurazione/sostituzione di macchinari, l’inserimento di nuovi filtri/motori, etc.).

Il contributo sarà pari al 30% dell’investimento, quest’ultimo di importo minimo pari a 100.000 € e massimo pari a 500.000 € (nel caso di investimenti superiori a tale importo, viene erogata l’agevolazione su 500.000 Euro), assegnato con attenta procedura di valutazione del singolo progetto, sino ad esaurimento della dotazione pari a 12 milioni di €. L’agevolazione è concessa in regime de minimis con possibilità di cumulo.

La domanda deve essere compilata e firmata digitalmente con allegati (art. 10.11 del bando), e presentata esclusivamente on-line, tramite la piattaforma regionale SIU: http://www.regione.veneto.it/web/programmi-comunitari/siu dal 15 giugno ore 10.00, fino al 31 luglio ore 18.00. AVEPA, dopo aver verificato i requisiti di ammissibilità e le priorità (rating di legalità e certificazioni ambientali/energetiche), stilerà una graduatoria provvisoria che premierà i progetti con miglior rapporto tra risparmio energetico e costo del progetto. La richiesta di erogazione e la rendicontazione (documenti all’art. 14 del bando) devono essere presentate entro il 31 luglio 2018. La partecipazione al bando prevede l’esistenza di una diagnosi energetica non anteriore al 19 luglio 2016, qualora non presente deve essere redatta secondo le linee guida del D.lgs 102/2014 prima della presentazione della domanda. Il progetto è ammesso qualora gli interventi indicati nella diagnosi energetica comportino un risparmio uguale o superiore al 9% del fabbisogno ante intervento.

HAI QUALCHE DOMANDA?
Compilando il seguente form sarai ricontattato da un nostro consulente.

Contattami qui 

Articoli Similari