Terremoto Italia centrale: Autorità sospende il pagamento delle bollette di acqua, luce e gas anche nelle nuove zone colpite

terremoto-26-ottobre-2016Con la Delibera 618/2016/R/com del 27 ottobre 2016 l’Autorità per l’energia ha approvato un provvedimento di urgenza che sospende il pagamento delle bollette di luce, gas e acqua, emesse o da emettere a partire dal 26 ottobre, anche per la popolazione delle zone colpite dalle nuove scosse di terremoto nell’Italia centrale. L’elenco dei Comuni interessati sarà individuato prossimamente attraverso provvedimenti delle autorità competenti.
La sospensione dei pagamenti delle bollette è un primo provvedimento di urgenza, in vista di nuovi interventi dell’Autorità che potranno prevedere anche l’eventuale introduzione di agevolazioni di natura tariffaria e di futura rateizzazione, come già avvenuto per il terremoto in Abruzzo del 2009 e per quello in Emilia Romagna, Lombardia e Veneto del 2012.
Il provvedimento di sospensione dei termini del pagamento delle forniture di energia elettrica, gas e servizio idrico era stato anche approvato per il terremoto del Centro Italia dello scorso agosto 2016 con la Delibera 474/2016/R/com del 25 agosto 2016. La sospensione riguarda le fatture emesse o da emettere a partire dal 24 agosto 2016. Con il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze è stata resa nota la lista delle regioni e dei relativi comuni interessati dal provvedimento.

Qui di seguito l’elenco dei Comuni ai quali si applica la sospensione:
MARCHE
1. Acquasanta Terme (AP)
2. Arquata del Tronto (AP)
3. Montefortino (FM)
4. Montegallo (AP)
5. Montemonaco (AP)

ABRUZZO
1. Montereale (AQ)
2. Capitignano (AQ)
3. Campotosto (AQ)
4. Valle Castellana (TE)
5. Rocca Santa Maria (TE)

LAZIO
1. Accumoli (RI)
2. Amatrice (RI)
3. Cittareale (RI)

UMBRIA
1. Cascia (PG)
2. Monteleone di Spoleto (PG)
3. Norcia (PG)
4. Preci (PG)

 

HAI QUALCHE DOMANDA?
Compilando il seguente form sarai ricontattato da un nostro consulente.

Contattami qui 

Articoli Similari