Agenzia Delle Dogane: Licenza provvisoria per gli impianti fotovoltaici

Il DM 06 Agosto 2010 all’art. 2, comma 1, lettera c), stabilisce fra le altre cose, anche come condizione necessaria per determinare l’entrata in esercizio di un impianto fotovoltaico che siano “assolti gli obblighi previsti dalla normativa fiscale in materia di produzione energia elettrica”, si ricorda a tal proposito che la determinazione dell’entrata in esercizio di un impianto determina la data in cui decorre la tariffa incentivante e quindi di conseguenza il valore dell’incentivo assegnato.

Questo problema riguarda gli impianti di potenza superiore ai 20kWp, per i quali come noto, occorre eseguire anche la richiesta di Licenza di esercizio di officina elettrica all’Agenzia delle Dogane, e che quindi assolvono gli obblighi previsti dalla normativa fiscale nel momento della verifica tecnico-fiscale dell’impianto di misura da parte del funzionario dell’Ufficio Tecnico di Finanza competente per territorio che oltre a verbalizzare lo stato dell’impianto e la corrispondenza alla richiesta di licenza, pone anche i sigilli sugli organi di misura a servizio dell’impianto di produzione.

Negli ultimi anni, l’esponenziale richiesta di connessioni a fronte di un numero limitato di funzionari, ha fatto si che chiaramente i tempi di realizzazione delle verifiche tecnico-fiscali subissero ritardi, con il conseguente rischio per il Soggetto Responsabile di vedersi assegnare una tariffa incentivante minore di quella prevista. Vista tale stato di cose, prontamente l’Agenzia delle Dogane per sopperire a questo possibile disagio ha istituito la Licenza Provvisoria.

In questo modo il Soggetto Responsabile a fronte del versamento del diritto di licenza, e della sottoscrizioni di atto notorio dove si attesta che:

  1. L’assetto dell’officina elettrica è conforme allo schema unifilare allegato alla denuncia
  2. L’impianto è completato
  3. I complessi di misura sono conformi alla prescrizioni previste dalle relative norme

si vede rilasciare dall’Agenzia delle Dogane la Licenza Provvisoria dell’impianto.

Tale Licenza Provvisoria, sancisce quindi l’assolvimento degli obblighi previsti dalla normativa fiscale, permettendo così al GSE di riconoscere la tariffa incentivante senza essere più legati ad eventuali ritardi nelle verifiche tecnico-fiscali.

Si veda in merito all’argomento la Circolare dell’Agenzia delle Dogane CIRCOLARE N. 39218/RU DEL 05.04.2011

Allegato 1 – Modello di dichiarazione sostitutiva di atto notorio

Allegato 2 – Modello di licenza provvisoria

HAI QUALCHE DOMANDA?
Compilando il seguente form sarai ricontattato da un nostro consulente.

Contattami qui 

Articoli Similari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.